Si vede bene solo col cuore.
L’essenziale è invisibile agli occhi.

Antoine de Saint-Exupéry
Il Piccolo Principe


Nell’autunno 2012 scelgo la pittura per il desiderio di quella libertà incondizionata che nasce da una necessità interiore, di cui ho preso coscienza leggendo Lo spirituale nell’arte di Kandinsky.

Vorrei dipingere in accordo con l’anima che mi sussurra: “Là fuori, oltre a ciò che è giusto e a ciò che è sbagliato, esiste un campo immenso.
Ci incontreremo lì” (Rumi).

Ma sono paura che cammina.


            firma erre